Consegna prematura pericolosa

La normale durata della gravidanza, secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), è di 37-41 settimane. Il parto tra il 22 e il 36. una settimana di gravidanza completata si chiama prematura (meno di 22 settimane). Questa è una delle cause principali della mortalità perinatale e delle conseguenze a distanza per lo sviluppo sia fisico che mentale nei bambini prematuri. La prevalenza di parto prematuro è stimata in diverse percentuali del numero totale di nascite.

La prematurità è associata a molte complicazioni, tra cui m. tra gli altri sindrome respiratoria, emorragia ventricolare, leucomalacia, malattia intestinale necrotica, displasia bronco-polmonare, ritardo dello sviluppo mentale e retinopatia infantile prematura. Il parto prematuro comporta anche un maggior rischio di paralisi cerebrale. La prematurità è quindi un problema importante non solo di natura medica ma anche di natura sociale.

Fattori di rischio per nascita prematura a rischio

I fattori di rischio più importanti per la nascita pretermine includono: una storia di una storia ostetrica appesantita (una o più nascite pretermine, aborti nel secondo trimestre di gravidanza, gravidanza multipla, parto pretermine di una donna incinta), malattie coesistenti (principalmente diabete, fegato malattie, Nadciśnienie Tętnicze, malattie renali, infezioni del tratto urinario, anemia, infiammazioni vaginali e cervicali).

Per ragioni ginecologiche e ostetriche, sono menzionate malformazioni congenite dell’utero, malformazioni multidirezionali, grandi miomi dell’utero, placenta anteriore e separazione prematura della placenta.

Altri fattori che possono influenzare la consegna prenatale includono la dipendenza (nicotina, alcolismo), bassi livelli di istruzione e condizioni di vita povere, bassi salari, duro lavoro e l’età della madre (sotto i 18 anni di età). oltre 35.).

Riconoscimento delle nascite premature a rischio

Criteri diagnostici speciali sono stati sviluppati per identificare nascite pretermine. L’età della gravidanza deve essere di 22-37 settimane e l’attività di contrazione deve essere documentata (minimo 4 contrazioni per 20 minuti o 8 all’ora, minimo 1 contrattura 30 secondi).

La consegna prematura viene diagnosticata quando le membrane fetali scoppiano e, quando si conserva la sacca amniotica, è necessario confermare che la cervice sia levigata almeno del 75% e aperta almeno 2 centimetri.

Soddisfare tutti i criteri sopra riportati consente di diagnosticare nascite pretermine. Se si sospetta una diagnosi, la diagnosi deve essere verificata rapidamente.

La diagnosi differenziale del rischio di parto prematuro è necessaria. Questo processo dovrebbe tenere conto dell’insorgere di infezioni del tratto urinario, separazione prematura della placenta, miomi uterini, appendicite e altre condizioni cliniche.

Trattamento per la nascita prematura a rischio

Se sospetti di aver partorito prematuramente, devi ospedalizzare la donna incinta. Un esame ostetrico vaginale dovrebbe essere effettuato per valutare il grado di maturità del collo e il possibile progresso della nascita.

Se le membrane fetali si rompono o le vie aeree sanguinano, il test di palpazione deve essere interrotto e sostituito con gli occhiali a vista.

È necessario utilizzare un regime del letto e posizionare il paziente sul lato, preferibilmente sulla sinistra. Dovrebbe anche essere presa in considerazione la somministrazione di sedativi e spasmolitici, ma non vi è alcuna giustificazione per l’uso di analgesici.

È anche necessario idratare adeguatamente il paziente e registrare la funzione sistolica dell’utero e oltre 26. La cardiotocografia viene eseguita durante la settimana gestazionale (vengono registrate la frequenza cardiaca del feto, i movimenti e l’attività sistolica dell’utero).

L’esame ecografico è utile per determinare l’età gestazionale e la maturità del feto, la posizione della placenta e il volume del liquido amniotico. In molti casi, sono necessari test aggiuntivi (ad esempio morfologia del sangue, test delle urine generali e altri).

Consultazione neonatale, farmacoterapia fetale (prevenzione dell’insufficienza respiratoria, prevenzione dell’emorragia intracranica), scelta del metodo ottimale per inibire la funzione sistolica uterina e il tipo di antibiotici somministrati dovrebbero essere presi in considerazione quando si stabiliscono strategie (dovrebbero essere usati solo nei casi in cui infezione vaginale o cervicale è stata confermata o si sospetta un’infezione intrauterina).
Mariusz Kłos

Lorenza Scoma
Informazioni su Lorenza Scoma 123 Articoli
Si può dire molto di Lorenza Scoma, ma per lo meno è persuasiva e disinteressata, naturalmente è anche protettiva, allegra e leader, ma sono contaminati e mescolati con le abitudini di essere privi di tatto. la sua natura persuasiva, però, è ciò per cui è spesso ammirata. Spesso le persone contano su di loro e sul suo atletismo ogni volta che hanno bisogno di tirarsi su. Nessuno è perfetto naturalmente e Lorenza ha anche degli stati d'animo e dei giorni marci. la sua natura sconcertante e la sua natura pomposa causano molte lamentele, sia personalmente che per gli altri. Fortunatamente il suo altruismo assicura che non è il caso molto spesso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*