Esistono diversi criteri per il rilevamento della polimialgia reumatica

Esistono diversi criteri per la diagnosi della polimialgia reumatica. Alcuni di essi tengono conto dell’età del paziente (oltre 50). Si raccomanda di osservare i seguenti sintomi: a) età di un anno, b) rigidità mattutina (che dura almeno un’ora), b) caduta accelerata dei globuli rossi (oltre 40 mm dopo un’ora) ec ) sintomi dolorosi e simmetrici, della durata di almeno 6 settimane. Naturalmente, devono essere escluse altre malattie che causano disturbi simili e le condizioni cliniche del paziente devono migliorare rapidamente dopo l’uso della terapia con glicosteroidi.

Per la diagnosi di polimialgia reumatica è necessario soddisfare tutte le condizioni di cui sopra (inclusa una buona reazione al trattamento). Altri criteri (secondo Bird) sono leggermente modificati e mostrano una maggiore sensibilità nella diagnosi della malattia. La differenziazione prende principalmente in considerazione malattie come fibromialgia, ipotiroidismo, depressione, altre malattie sistemiche del tessuto connettivo (ad esempio: la malattia del polmone, la malattia dei polmoni, la malattia dei polmoni, la malattia dei polmoni, la malattia dei polmoni, ecc.). artrite reumatoide, polimiosite).

Si dovrebbe prendere in considerazione la possibilità di un simile decorso clinico di cancro o infezioni.

Trattamento della polimialgia reumatica

I preparativi farmacologici di prima linea nella terapia reumatica della polimialgia sono glucocorticosteroidi (ad es. Glucocorticosteroidi). Prednisone), che apportano un miglioramento rapido e immediato dopo l’applicazione (le condizioni cliniche migliorano dopo solo 1-2 giorni). Quindi la dose del farmaco viene ridotta di conseguenza, la preparazione viene gradualmente ritirata (la durata del trattamento deve essere di 6-12 mesi, dopodiché è consigliabile interrompere completamente i glucocorticosteroidi).

Una riduzione della dose troppo rapida può portare a una recidiva della malattia, ma un leggero aumento della quantità di farmaco somministrato migliora rapidamente le condizioni cliniche del paziente. La terapia con metotrexato può essere presa in considerazione in caso di effetti collaterali dopo glucocorticosteroidi. I farmaci antinfiammatori non steroidei possono essere utili solo in una piccola parte dei pazienti con polimialgia reumatica, nel caso di sintomi con un basso grado di gravità.

È anche necessario monitorare l’efficacia del trattamento, valutare l’attività del processo patologico e la sua possibile recidiva, la reazione di eritrocita (ESR) deve essere periodicamente valutata.

Prognosi della polimialgia reumatica
La prognosi nella polimialgia reumatica è nella maggior parte dei casi di successo, perché la terapia steroidea ha un effetto soddisfacente e il processo patologico spesso si estingue spontaneamente. I sintomi clinici di solito scompaiono nei pazienti. In alcuni pazienti, la recidiva della malattia viene osservata molti mesi o anni dopo l’interruzione della terapia.

Lorenza Scoma
Informazioni su Lorenza Scoma 123 Articoli
Si può dire molto di Lorenza Scoma, ma per lo meno è persuasiva e disinteressata, naturalmente è anche protettiva, allegra e leader, ma sono contaminati e mescolati con le abitudini di essere privi di tatto. la sua natura persuasiva, però, è ciò per cui è spesso ammirata. Spesso le persone contano su di loro e sul suo atletismo ogni volta che hanno bisogno di tirarsi su. Nessuno è perfetto naturalmente e Lorenza ha anche degli stati d'animo e dei giorni marci. la sua natura sconcertante e la sua natura pomposa causano molte lamentele, sia personalmente che per gli altri. Fortunatamente il suo altruismo assicura che non è il caso molto spesso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*