La malattia di Heine – Medina

Il periodo di incubazione deve essere compreso tra 3 e 35 giorni. L’infezione può essere asintomatica (la maggior parte dei casi). In questo caso, viene rilevata solo la presenza del virus nella gola, nell’intestino e nel sangue. Negli esseri umani con infezioni asintomatiche, gli anticorpi del virus sono anche mostrati nel siero.

La forma di aborto della malattia di Heinego-Medina è chiamata una malattia più piccola, che rappresenta una piccola percentuale di tutte le infezioni. L’infezione si manifesta con l’interessamento delle alte vie respiratorie, disturbi gastrointestinali e dolore nei muscoli e nelle articolazioni.

Dopo alcuni giorni, i sintomi scompaiono spontaneamente. Non ci sono anomalie nel liquido cerebrospinale. Le particelle di virus possono essere rilevate nelle feci e gli anticorpi specifici del siero possono essere rilevati.

La forma non povera (pneumatico) è inizialmente come un tipo abortivo della malattia. Quando i sintomi della malattia più piccola scompaiono, la temperatura corporea aumenta dopo alcuni giorni (anche fino a 39 gradi Celsius) e la sindrome del pneumatico si sviluppa. I sintomi persistono per diversi giorni.

La forma paralizzata è la manifestazione più rara della malattia di Heinego-Medin. I sintomi iniziali sono gli stessi del tipo non consumabile. Dopo alcuni giorni dall’insorgenza dei primi sintomi, si sviluppano i sintomi, che di solito compaiono rapidamente e talvolta non sono preceduti da alcun sintomo preesistente. Prima che la lesione si verifichi, i muscoli sono solitamente dolorosi.

I disturbi possono rendere estremamente difficile stare seduti. Nel tipo spinale, le paralisi si trovano nei muscoli più vicini agli arti superiori e inferiori.

La distribuzione delle irregolarità è asimmetrica. Il tipo di pad è dominato da sintomi paralizzanti dei muscoli facciali, della gola e del palato, seguiti da muscoli della lingua e degli occhi. Problemi respiratori pericolosi comportano un rischio aggiuntivo.

Diagnosi della malattia di Heine-Medin

Alcune diagnosi della malattia di Heinego-Medina possono essere basate su test virologici che confermano la presenza del virus o il contatto con il microrganismo (specialmente se la malattia è asintomatica, abortiva o innocua).

Rilevazione dei cambiamenti nel liquido cerebrospinale in forma paralizzata facilita la determinazione della diagnosi. Le irregolarità più gravi si osservano nel periodo che precede la comparsa delle lesioni.

La pressione del liquido cerebrospinale è spesso aumentata e anche il numero di cellule aumenta. Inizialmente predominano i leucociti multinucleari, seguiti dai linfociti. Un aumento significativo del livello di proteine nel liquido cerebrospinale è osservato nella terza o quarta settimana della malattia.

La differenziazione della malattia di Heinego-Medin dovrebbe tenere conto della meningite tubercolare, delle polineuropatie, delle infezioni virali del sistema nervoso centrale e di altre malattie con sintomi clinici simili.

Trattamento e prevenzione della malattia di Heinego-Medina

Il trattamento della malattia di Heinego-Medina è solo sintomatico. Fornire al paziente la massima tranquillità. È importante assicurarsi che gli arti siano posizionati correttamente per prevenire contrazioni muscolari. Inoltre, gli impacchi caldi alleviano il dolore muscolare.

I pazienti con problemi respiratori dovrebbero essere indirizzati ai centri specialistici e spesso è necessaria la respirazione assistita. Per alleviare il disturbo, vengono somministrati farmaci analgesici.

In Polonia, viene applicata la vaccinazione preventiva obbligatoria per prevenire l’insorgenza della malattia di Heinego-Medina. La prima dose del vaccino viene somministrata per via intramuscolare o intradermica nei 3-4 mesi di età del bambino. Un altro vaccino inattivato polivalente viene somministrato 6-8 settimane dopo la prima dose.

L’ultimo (sottocutaneo o intramuscolare) è introdotto in 2. età (16-18 mesi). All’età di 6 anni, il vaccino viene somministrato per via orale (il cosiddetto “vaccino”). prima dose di richiamo).

Prognosi della malattia di Heine-Medin

La mortalità totale della malattia di Heinego-Medin è di diversi punti percentuali. La cessazione delle lesioni dipende dall’estensione e dalla gravità delle lesioni. A volte i sintomi tornano rapidamente, a volte il miglioramento è lento, dura qualche mese e non è completo. Quando l’atrofia muscolare si verifica rapidamente, la prognosi non ha successo.

Lorenza Scoma
Informazioni su Lorenza Scoma 123 Articoli
Si può dire molto di Lorenza Scoma, ma per lo meno è persuasiva e disinteressata, naturalmente è anche protettiva, allegra e leader, ma sono contaminati e mescolati con le abitudini di essere privi di tatto. la sua natura persuasiva, però, è ciò per cui è spesso ammirata. Spesso le persone contano su di loro e sul suo atletismo ogni volta che hanno bisogno di tirarsi su. Nessuno è perfetto naturalmente e Lorenza ha anche degli stati d'animo e dei giorni marci. la sua natura sconcertante e la sua natura pomposa causano molte lamentele, sia personalmente che per gli altri. Fortunatamente il suo altruismo assicura che non è il caso molto spesso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*